La Jornada 25 gennaio 2000

* Obiettivo della misura è applicare criteri uniformi in materia migratoria

Indurisce l'INM i requisiti per entrare in Messico

* La disposizione è per coloro ai quali si sia già rifiutato un visto

Il Giornale Ufficiale della Federazione ha pubblicato ieri le nuove disposizioni che adotterà l'Istituto Nazionale d'Immigrazione (INM), col fine di restringere le autorizzazioni per l'entrata di stranieri in Messico.

In questo modo, gli stranieri ai quali sia stato negato un visto da parte degli uffici centrali di migrazione, o da una delle sue delegazioni regionali e dagli uffici consolari del Messico, non potranno presentare un'altra richiesta di visto, almeno per un periodo di altri 90 giorni.

La disposizione giustifica l'INM viene adottata in virtù del fatto che si sono verificati alcuni casi di stranieri ai quali, dato che si era negata un visto d'entrata al paese, hanno presentato un'altra richiesta a un'istanza distinta che invece ha rilasciato il visto.

L'obiettivo quindi è quello di applicare criteri uniformi in materia migratoria in tutte le istanze che fanno parte dell'Istituto Nazionale d'Immigrazione.

Aggiunge che questa disposizione non annulla la possibilità che a chi sia stato negato un visto possa sollecitarne la riconsiderazione, però nei termini legalmente previsti.


(tradotto dal Comitato Chiapas di Torino)



logo

Indice delle Notizie dal Messico


home