LA GUERRA IN CHIAPAS

denunce delle comunità indigene, delle carovane e dei visitatori

1 - DENUNCE CONTRO LA POLIZIA E L'ESERCITO

A) Incursioni militari e di polizia

22 febbraio 2000 - Denuncia dei produttori di caffè della zona nord del Chiapas sui fatti della manifestazione del giorno 21 febbraio 2000 in Yajalon organizzata per il prezzo del caffè

22 febbraio 2000 - Rapporto di un visitatore internazionale dell'Accampamento Civile per la Pace Nuovo Centro Villaggio Jerusalén denuncia incursioni di militari nella comunità

26 febbraio 2000 - Denuncia dei contadini del Rancho di Esperanza Setzer 2 Sezione - Municipio di Yajalon, di minacce da parte del proprietario e dell'Esercito Messicano

B) Persecuzioni militari e di polizia

* Sorvoli a bassa quota militari

16 febbraio 2000 - Denuncia di sorvoli a bassa quota di aerei e elicotteri, costanti nelle comunità indigeni del Municipio Autonomo 17 di Novembre

* Persecuzioni e minacce di arresti

13 dicembre 1999 - Denuncia di aggressioni e minacce da parte di due militari nel Nuovo Centro di Ripopolamento Jerusalén - Municipio di Ocosingo

14 febbraio 2000 - Denuncia di minacce di incursione dell'Esercito nella Comunità Moisés Gandhi - Municipio Autonomo Che Guevara

15 febbraio 2000 - Denuncia di minaccia armata da parte dei federali nel Nuovo Centro di Ripopolamento Patria Nuova - Municipio Primo di Gennaio

* Lacerazioni della vita comunitaria

23 gennaio 2000 - Denuncia di incursione di polizia giudiziaria e soldati nella Comunità di Xoctic-Municipio di Tila

25 gennaio 2000 - Denuncia dell'Accampamento Civile Per la Pace Dieci Di Aprile per l'ingresso di militari, agenti di Sicurezza Pubblica, d'Immigrazione, poliziotti giudiziari e municipali, nella Comunità di Ranchería El Nance, il giorno della visita del presidente Ernesto Zedillo e del governatore Albores Guillen

22 febbraio 2000 - Denuncia dell'Accampamento Civile per la Pace di Nueva Jerusalén per l'ingresso di elementi della Sicurezza Pubblica nella Comunità di Santo Tomas - Municipio Autonomo Primo di Gennaio

C) Detenzioni extragiudiziarie e illegali

11 febbraio 2000 - Denuncia dell'Accampamento Civile per la Pace, Dieci di Aprile, per l'arresto di un abitante di San Miguel Chiptic

D) Persecuzioni contro stranieri

Gennaio 2000 - 45 visitatori internazionali sono stati fermati nel posto di blocco d'immigrazione di S.Andres (*)

18 febbraio 2000 - Denuncia di due straniere per abusi da parti degli agenti d'immigrazione e membri dell'Esercito nel posto di blocco militare di Roberto Barrios

2 - DENUNCE CONTRO PARAMILITARI, PRIISTI E AUTORITÀ LOCALI

A) Paramilitari

2 Febbraio 2000 - Denuncia dell'omicidio di quattro persone nell'Ejido Chabajeval, Municipio di El Bosque

6 Febbraio 2000 - Denuncia di aggressione fisica alle autorità del Municipio Autonomo San Geronimo Tulija - Municipio di Chilon

10 febbraio 2000 - Denuncia di minacce da parte di paramilitari nel municipio di San Juan Cancuc

B) Persecuzioni da parte del PRI

19 gennaio 2000 - Denuncia per l'ingiusto arresto di tre compagni profughi del Nuovo Municipio Autonomo di San Pedro Polhó. Il consiglio municipale autonomo di Polhó denuncia, anche, che i priisti hanno invaso terreni e proprietà dei profughi

22 gennaio 2000 - Denuncia di persecuzioni e minacce di priisti nel Nuovo Centro di Ripopolamento Patria Nuova - Municipio Autonomo Primo di Gennaio

3 - DENUNCE CONTRO IL GOVERNO

  1. False consegne di armi
  2. Fumigazioni nella selva
  3. Rimunicipalizzazione e "bugie" del governo dello stato
  4. Opere pubbliche al servizio della antiguerriglia

(*) Gennaio 2000

CONTINUANO LE MINACCE CONTRO I VISITADORES INTERNAZIONALI, NEI PRIMI GIORNI DI GENNAIO 45 STRANIERI SONO STATI OGGETTO DI FERMO NEL POSTO DI BLOCCO D'IMMIGRAZIONE DI S. ANDRÈS.

Dal giorno 2 al 31 di gennaio del 2000, nel posto di blocco d'immigrazione di S. Andrès Larrainzar, sono stati arrestati in totale 45 visitatori internazionali.

2 GENNAIO 2000 FERMATE 15 PERSONE

3 GENNAIO 2000 FERMATE 7 PERSONE

4 GENNAIO 2000 FERMATE 22 PERSONE

31 GENNAIO 2000 FERMATA 1 PERSONA

TOTALE 45 PERSONE

35 DEGLI STATI UNITI

4 ITALIANI

3 FRANCESI

1 SVIZZERO

1 ARGENTINO

1 PORTOGHESE

Di questi stranieri, 43 hanno ricevuto il foglio di via, dovranno chiedere il nullaosta per ritornare in Messico, a due hanno dato 24 ore di tempo per uscire dal paese, hanno presentato domanda di amparo e solo uno non ha ricevuto il foglio di via.


(tradotto dal Comitato Chiapas di Torino)



logo

Indice delle Notizie dal Messico


home