Consejo General de Huelga

Comunicato Stampa

5 marzo 2000, Città Universitaria, Città del Messico

1. Questa manovra l'avevamo già capita

Un mese dopo che il governo (Labastida-Zedillo) ha deciso che i militari vestiti di grigio entrassero nei campus universitari, credendo con questo di sconfiggere il CGH nella sua lotta per l'educazione per il popolo senza che conti il livello sociale ed economico di ogni persona, il CGH continua la sua lotta e non si riposerà fino a quando si abbia la garanzia che tutte le nostre richieste vengano adempiute e, con esse, la liberazione incondizionata di tutti i nostri compagni detenuti illegalmente.

E' passato un mese da quando il governo e il rettorato hanno realizzato, attraverso tutto il loro apparato di stato, la famosa "normalità".

I risultati sono visibili, in questa Università non c'è normalità, il conflitto non si è risolto e questo lo sanno tutti.

Le diverse forme di lotta che ha adottato lo sciopero per svilupparsi sono state tantissime: occupazione di saloni e scuole, marce interne ed esterne, nel carcere o nelle strade, incontri, kermesse, blocchi stradali, blocchi di uffici, picchetti di studenti e genitori, lettere, donazioni in massa di sangue, malattie di massa, riconquiste di spazi studenteschi, murales, striscioni, normali volantinaggi e brigate d'informazione, assemblee di massa, ecc. Il governo lo sa molto bene e per questo ci attacca con tutta la sua forza, ma dall'esterno e dall'interno del carcere gli diciamo che resistiamo e che continueremo a lottare per conquistare le nostre sette richieste.

Dal Signor De la Fuente e dal governo federale torniamo ad esigere l'immediata e incondizionata scarcerazione di tutti i nostri compagni detenuti: la manovra di rilasciare "a poco a poco" i detenuti per tenerne alcuni dentro, e così attenuare la pressione della società, non darà risultati. Noi esigiamo la libertà di TUTTI. TUTTI sono innocenti, non c'è alcun motivo per cui debbano trovarsi in carcere.

2. Sulla convocazione del CGH all'Incontro Nazionale e Internazionale degli Studenti

Convocazione

Primo Incontro Internazionale di Studenti

Si è deciso di realizzare il 1 Incontro Nazionale e Internazionale degli Studenti dal 20 al 24 aprile del 2000. Si sono decise queste date perché il 20 aprile si compie un anno dall'inizio dello sciopero e perché coincide con le vacanze pasquali e molti compagni potranno assistere senza pregiudizio per le proprie attività.

Considerando che la lotta contro il progetto neoliberista di privatizzazione dell'educazione pubblica deve essere una lotta nazionale e internazionale, all'interno del piano di "Dignità e Resistenza" che il Consiglio Generale di Sciopero (CGH) dell'Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM) sta portando avanti, si invitano tutti gli studenti di educazione media superiore e universitaria di tutto il mondo al 1 Incontro Internazionale degli Studenti in Difesa dell'Educazione Pubblica e Gratuita (Contro il progetto neoliberista di Privatizzazione dell'Educazione) sulle seguenti basi:

    1. Partecipanti - Saranno tutti gli studenti messicani, o di qualunque altra parte del mondo, che siano inviati da un gruppo, collettivo o organizzazione studentesca, come loro rappresentanti. In ogni sessione dell'evento avranno diritto di intervento e di voto.
    2. Osservatori - Saranno i rappresentanti di organizzazioni universitarie di professori, lavoratori o ricercatori. Avranno diritto di intervento.
    3. Invitati.

Commissione Internazionale del Consiglio Generale di Sciopero della UNAM

3. Piano d'azione

Per questo lunedì, a un mese dall'ingresso dei militari vestiti di grigio, invitiamo tutti a partecipare al meeting nella spianata del rettorato a mezzogiorno. Ripetiamo l'invito a partecipare alla MARCIA del 10 marzo alle 4 del pomeriggio dalla Plaza Roja di Zacatenco al Carcere Nord.

Commissione Stampa del CGH

[Fonte: Fzln-l@listas.laneta.apc.org http://www.laneta.apc.org/mailman/listinfo/fzln-l]


(tradotto dall'Associazione Ya Basta! Per la dignità dei popoli e contro il neoliberismo - Lombardia)



logo

Indice delle Notizie dal Messico


home